Utilizziamo i cookie, anche di terze parti, per consentire la fruizione ottimale del sito.

Bergamotto di Reggio Calabria (DOP)

Data ultima modifica: 10 aprile 2009 - Calabria, Essenza, Prodotti Tipici
Vendita Bergamotto di Reggio Calabria (DOP)
Elenco produttori o distributori:
Se vuoi essere presente in quest’elenco: contattaci!

Bergamotto di Reggio CalabriaIl Bergamotto di Reggio Calabria DOP scientificamente conosciuto come Citrus bergamia Risso è un agrume di origine geografica sconosciuta che, attualmente, viene coltivato in Calabria, in provincia di Reggio Calabria, ed in minima parte in Africa (Malì, Guinea, Costa d’Avorio e Camerun) e in Sud America (Argentina e Brasile).

La pianta del bergamotto è simile a quella degli altri agrumi e le sue foglie si presentano, per colore e tipologia, molti simili a quelle del limone. Le gemme e i fiori di solito hanno grandi dimensioni e sono bianchi. Il frutto maturo è giallo limone, ha una pezzatura media e piccola e forma oblata, arrotondata ovvero piriforme. La buccia è mediamente sottile, liscia oppure con lievi rugosità mentre la polpa è di colore giallo-verde di elevata acidità e sapore amaro.

Caratteristiche organolettiche

Molto importanti sono le caratteristiche organolettiche della limpidezza e quelle olfattive dell’olio essenziale di bergamotto, presente in grande quantità nella buccia del frutto. Tali olii vengono estratti con un sistema di grattugie e di apposite “pelatrici” che prelevano la parte più superficiale dei frutti. Per estrarre un chilogrammo di essenza di bergamotto occorrono 200 kg di frutti.

Una volta estratto, l’olio essenziale di bergamotto, viene adoperato nell’industria di profumi e acque di colonia o si aggiunge ad altre essenze per esaltarne le caratteristiche di freschezza e fragranza. Inoltre è largamente impiegata anche in lozioni, creme, ciprie e saponi, oltre che nella protezione cutanea, poichè facilita l’abbronzatura.

L’essenza è anche usata nell’industria farmaceutica grazie alle sue proprietà antibatteriche e antisettiche e nell’industria alimentare e dolciaria come aromatizzante di liquori, dolci, gelati e bevande.

Un po’ di storia

Secondo alcuni, la pianta di bergamotto è stata introdotta per la prima volta in Calabria dopo il 1300 e deriva dall’incrocio di arancio amaro e limetta acida; secondo altri, invece, si tratterebbe di una specie autonoma. Le prime testimonianze certe fanno risalire, al 1750, il primo impianto di alberi di bergamotti nelle vicinanze di Reggio Calabria da alcuni agricoltori divenuti poi famosi come Nicola Parisi e la famiglia Valentino. Ma la fortuna dell’essenza di bergamotto si deve però all’italiano Gian Paolo Feminis che, emigrato a Colonia nel 1680, realizzò una prototipo di acqua di Colonia definita “aqua admirabilis” mescolando l’olio estratto dalle scorze di Bergamotto ad altre essenze. Nel 1704 i Farina, eredi di Feminis, brevettarono la scoperta dell’acqua di Colonia attribuendo al prodotto il nome della città tedesca dove era nata e la distribuirono, con successo, in tutto il mondo.

Ancora oggi, pur con alcune evoluzioni e lievi cambiamenti, il bergamotto resta uno dei componenti essenziali usati in profumeria.

Molto antico è anche l’uso del bergamotto in cucina come risulta dal menù di “magro” offerto, nel 1536, all’imperatore Carlo V, di passaggio per Roma, dal Cardinale Lorenzo

Le tre varietà di Bergamotto

Le tre varietà di bergamotto, definite in botanica anche “cultivar“, sono:

Femminello

Albero che cresce rapidamente senza raggiungere dimensioni eccessive, molto produttivo, precoce ma poco longevo. Presenta foglie di medio sviluppo e dalla forma lanceolata. I suoi frutti, la cui raccolta inizia a fine ottobre, hanno forma sferica e buccia sottile.

Castagnaro

Albero di lunga vita e buon sviluppo, dalla produzione alternante. Le foglie sono grandi e dalla forma lanceolata mentre i frutti sono globosi, con buccia di medio spessore. La raccolta dei frutti inizia a novembre.

Fantastico

Albero di buon sviluppo, di elevata produzione e rustico. Le foglie sono più grandi delle altre due varietà è i frutti, coltivati nel periodo novembre-dicembre, sono di forma globosa.

La Denominazione di Origine Protetta del Bergamotto di Calabria DOP è stata riconosciuta con Reg.ne EU Reg.to CE n. 509 del 15.03.2001 GUCE L. 76 del 16.03.2001

Fonte:
http://www.bergamottoconsorzio.it/
Scheda Consorzio Tutela

Foto da:
http://www.atlanteparchi.it