Utilizziamo i cookie, anche di terze parti, per consentire la fruizione ottimale del sito.

Mela Val di Non DOP

Data ultima modifica: 9 luglio 2009 - Ortofrutticoli, Prodotti Tipici, Trentino-Alto Adige
Vendita Mela Val di Non DOP
Elenco produttori o distributori:
Se vuoi essere presente in quest’elenco: contattaci!

Mela Val di Non DOPUn proverbio derivante dalla saggia tradizione popolare recita che “Una mela al giorno toglie il medico di torno” riferendosi alle tante proprietà terapeutiche di questo semplice ma prezioso regalo della natura. Infatti, oltre ad essere un frutto saporitissimo che conosciamo in tantissime varietà, la mela svolge un’azione benefica sui denti e sulle gengive e viene usato come prodotto cosmetico per la cura della pelle, rendendola tonica grazie al suo potere rassodante e idratante che previene le rughe.

La mela viene consumata come frutta alla fine di un pasto o come spuntino leggero e nutriente; è un ingrediente per insalate e accompagna ottimamente il formaggio Trentingrana e le noci. Inoltre molti sono i dolci a base di mele: lo strudel, le frittelle alle mele o la tradizionale torta di mele.

Negli ultimi anni la cosiddetta “novelle cusine“, ci ha abituato a fantasiosi abbinamenti accostando il sapore dolce delle mele cotte alle carni suine oppure alla cacciagione. La prima varietà di mele che, in Italia, ha ricevuto la Denominazione di origine protetta è stata la Mela Val di Non DOP, con Reg. CE n. 1665/03 (GUCE L. 235 del 23.09.03).

Tale normativa stabilisce che le Mele DOP Val di Non devono essere prodotte esclusivamente nella parte nord-occidentale della provincia di Trento, collocata ad un’altitudine compresa tra 450 e 900 metri e caratterizzata da condizioni climatiche e pedologiche che la rendono da sempre l’area perfetta per la produzione di mele. Infatti sono proprio le caratteristiche fisico-chimiche del territorio (con rocce di derivazione dolomitica ricche di magnesio scambiabile) e del clima che contribuiscono all0ottenimento di mele di alta qualità.

Un pò di storia

Le fonti storiche attestano che già 2000 anni fa, la Val di Non era un luogo di coltivazione di frutta in genere e di mele in particolare. Riferimenti in tal senso si trovano anche nella Carta di Regola di Cles (1641), in opere artistiche risalenti ad epoche pre-rinascimentali e in molti riferimenti poetici popolari. Risulta inoltre che, nel 1800, i produttori di mele della Val di Non furono molto apprezzati per la qualità dei loro prodotti, esposti nelle fiere internazionali dell’epoca.

Informazioni sulla certificazione

L’Ente Certificatore incaricato dal Ministero delle Politiche Agricole e Forestali è CSQA. La certificazione riguarda:

• la zona d’origine delle mele DOP Val di Non;
• il rispetto dei Disciplinari di Produzione da parte dei frutticoltori del Consorzio di Tutela;
• il rispetto dei parametri di qualità estrinseca ed intrinseca dei frutti;
• le modalità di raccolta e di confezionamento.

Il marchio DOP Mela Val di Non è riservato esclusivamente a mele delle varietà Golden delicious, Red delicious e Renetta Canada coltivate in Val di Non e che:

• siano di categoria 1A ed Extra;
• superino i valori di croccantezza e di tenore in zuccheri ed acidi naturali stabiliti dal Disciplinare di Produzione approvato dalla C.E.

Varietà “Golden Delicious”

Forma tronco-conica oblunga e colore dal verde al giallo, a volte con faccetta rosata. Si caratterizza per la polpa succosa, per il sapore dolce-acidulo e per la sua croccantezza.

Varietà “Red Delicious”

Colore rosso su fondo verde con una polpa più pastosa e gusto prevalentemente dolciastro.

Varietà “Renetta Canada”

Forma tronco-conica o appiattita con buccia rugosa di colore giallo-verdastra: la consistenza e il sapore variano a seconda dell’epoca del consumo, passando da polpa croccante e decisamente acidula fino a polpa pastosa e dolce, mantenendo comunque forti connotati di specifica peculiarità organolettica.

Zona di produzione

I comuni di produzione della Mela Val di Non DOP sono stati rigidamente elencati dalla legge e sono: Andalo, Amblar, Bresimo, Brez, Cagnò, Caldes, Campodenno, Castelfondo, Cavareno, Cavedago, Cavizzana, Cis, Cles, Cloz, Commezzadura, Coredo, Croviana, Cunevo, Dambel, Denno, Dimaro, Don, Flavon, Fondo, Livo, Malè, Malosco, Mezzana, Monclassico, Nanno, Ossana, Peio, Pellizzano, Rabbi, Revò, Romallo, Romeno, Ronzone, Ruffrè, Rumo, Sanzeno, Sarnonico, Sfruz, Smarano, Spormaggiore, Sporminore, Taio, Tassullo, Terres, Terzolas, Ton, Tres, Tuenno, Vermiglio, Vervò