Utilizziamo i cookie, anche di terze parti, per consentire la fruizione ottimale del sito.

Piadina Romagnola (Emilia Romagna)

Data ultima modifica: 5 aprile 2012 - Ricette, Ricette Emilia-Romagna

Piadina RomagnolaLa Piadina Romagnola è una delle ricette tradizionali dell’Emilia Romagna, più conosciute ed apprezzate in tutto il mondo. Si presenta come una sfoglia di pastella dalla forma rotonda che può essere servita in tavola al posto del pane oppure farcita con salumi, mozzarella, verdure, nutella, miele e in tutti i modi che la fantasia ci possa suggerire.

Tra le più famose si segnalano la Piadina Stracchino e rucola, Piadina con Prosciutto crudo, mozzarella e pomodoro oppure la Piadina con lo Squacquerone, formaggio tipico della Romagna.

Categoria: Antipasti
Origine: Emilia Romagna
Dosi per: 4 persone
Costo: Basso
Difficoltà: Bassa
Tempo di cottura: 10 minuti


Ingredienti

– 50o gr di farina;
– 2 gr di bicarbonato di sodio (1 cucchiaino circa);
– circa 160 ml di acqua o latte;
– da 75 a 150 gr di strutto;
– sale.


Preparazione

Mescolare la farina, il bicarbonato di sodio, lo strutto e un pizzico di sale. Quindi versare l’acqua oppure il latte e proseguire ad impastare per circa 10 minuti, fino a creare un impasto consistente che va disteso con il mattarello, formando un cerchio di pasta sottile.

Per evitare che il matterello si attacchi alla pasta, ogni tanto dare una spolverata di farina. Avere cura che la sfoglia sia sottile ma che non si buchi.  Quindi mettere a cuicere la sfoglia su una piastra bollente e proseguire la cottura a fuoco vivace. La piadina deve essere cotta in fretta. Quando, durante la cottura si formeranno delle bolle, schiacchairle con la punta di una forchetta. Per ruotare la piada in senso orario e per girarla sulla piastra, adoperare un coltello a lama lunga.

Quando è cotta, farcirla a proprio gusto. Buon appetito!


Ricetta proposta da: Redazione ProdottiRegionali.net