Utilizziamo i cookie, anche di terze parti, per consentire la fruizione ottimale del sito.

Taste the Borders – Pontebba (UD)

Data ultima modifica: 29 giugno 2013 - Friuli-Venezia Giulia, Sagre e Feste

Pontebba (UD), 27-28 Luglio 2013

Taste the Borders propone uno spazio di incontro per produttori, consumatori e divulgatori dell’arte del buon mangiare e del buon vivere

Taste the Borders - Pontebba (UD)Pontebba, dal 1866 fino alla conclusione della Grande Guerra nel 1918, è stata paese di confine tra l’impero di Franz Joseph e l’Italia di Vittorio Emanuele II, assumendo una posizione di crocevia tra i mondi slavo, germanico e latino. La popolazione di origine carinziana, paleoslava e carnica del Canal del Ferro, della Val Canale e delle vicine Carinzia e Slovenia condivide così, oltre ad usi, vocaboli e saperi anche una comune tradizione agricola: i lavori del contadino seguono il ritmo delle stagioni e si ripetono con sacra ritualità.

Ogni famiglia alleva maiali che forniscono carne e grasso, mucche e capre per il loro latte, da cui ricavare formaggio, burro e ricotta. Gli alberi da frutto producono principalmente mele, pere e prugne e nei piccoli appezzamenti si coltivavano cereali semplici e forti come la segala, l’orzo e il sorgo da polenta. Non mancano mai, per l’autoconsumo, le patate, i fagioli, i crauti e le rape. Frutti, bacche, ed erbe spontanee vengono raccolte nei boschi sia per scopi alimurgici che curativi.

La gente, pur vivendo umilmente, è comunque capace di apprezzare e rispettare profondamente quel poco che la Terra le offre. La scarsità dei raccolti stagionali dovuta a condizioni climatiche ribelli, le carestie, le epidemie, le guerre, non sono riuscite a cancellare quella ricchezza interiore che con animo forte i contadini delle vallate si portano dentro e che continuano a tramandare ancor oggi, sottovoce.

La manifestazione “Taste the Borders“, in programma a Pontebba (UD) il 27 e 28 Luglio 2013, riunisce e propone i prodotti di questa Terra: prodotti a volte “poveri” ma ricchi di storia, di genuinità e di vero sapore, capaci di sostentare intere comunità anche nei momenti più difficili. Non mancheranno assaggi guidati, degustazioni delle prelibatezze del territorio, momenti di festa e di riflessione culturale.

Domenica 28 luglio potrete assaggiare piatti e bevande tipici della locale tradizione. Per citarne solo alcuni: i cjalçons, i kletzennudeln e gli zwetschgenknödel, tre delle decine di varianti di gnocchi ripieni che si preparano in questa zona; lo sterz, le zuppe acide, la sasaka, il brovadâr, i salami affumicati, i formaggi e le ricotte di malga, il cuincir o cita scuta (come lo conoscono a Ugovizza e Camporosso), confetture di piccoli frutti, preparati a base di erbe selvatiche, bevande a base di fiori e bacche di sambuco, succo e mosto di mele, distillati ed infusi di erbe e molto altro ancora. ù

Produttori e chef sapranno incuriosirvi con rivisitazioni creative dei piatti tradizionali, sempre con occhio attento alle specificità del terriotorio, ma con un tocco di modernità in più. Non mancheranno le buone birre rigorosamente artigianali e locali.

Saranno presenti i sette presidi Slow Food regionali: la pitina, il pan di sorc, il formadi frant, il pestat, il radic di mont, l’aglio di Resia e la cipolla rossa di Cavasso, per far conoscere e gustare le particolarità del territorio attraverso un cibo buono, pulito e giusto. Degustando e chiacchierando con i produttori ci sarà così la possibilità di conoscere meglio il lavoro e il messaggio dei movimenti internazionali Slow Food e Terra Madre per la tutela delle biodiversità e delle piccole comunità del cibo a livello mondiale; sarà possibile tesserarsi ed acquistare gadget e pubblicazioni del circuito stesso.

Assaggiare diventa un’esperienza stimolante che mette in contatto palati e coscienze con un mondo antico che si vuole riscoprire e fare di nuovo proprio, magari adattandolo, migliorandolo, arricchendolo. Taste the Borders intende creare uno spazio di incontro per produttori, consumatori e divulgatori dell’arte del buon mangiare e del buon vivere, uno spazio che non ignori i confini geografici, ma che piuttosto li valuti per quello che veramente sono: porte aperte allo scambio di idee e di sapori veri.

PROGRAMMA DELLA MANIFESTAZIONE:

Sabato 27 luglio 2013

  • 17:30 – presentazione del libro della scrittrice austriaca Andrea Kuna sull’esperienza dei Biohotels
  • 18:00 – proiezione del documentario di Ermanno Olmi Terramadre
  • 19:00 – presentazione libro di Walter Filipputti
  • 19:45 – assaggi di prodotti locali L’appetito viene ascoltando!
    I locali del paese e delle frazioni propongono speciali cenette con i piatti tipici della tradizione montana locale, semplici o rivisitati dalla creatività degli chef
  • 21:00 – concerto di sax organizzato dalla Banda del Santuario

Domenica 28 luglio 2013

  • 8.30 – apertura mercato dei contadini e dei produttori da Friuli, Carinzia e Slovenia. (in caso di cattivo tempo la manifestazione troverà spazio al Palaghiaccio).Musica folk itinerante
  • 11.00 – apertura chioschi gastronomici seguiti dagli chef di agriturismi e locali della valle
  • 14.30 – giochi di una volta sul ponte
  • 18.00 – estrazione lotteria del contadino con eccellenti premi gastronomici
  • 19.30 – Pastasciutta per gli espositori e per tutti i partecipanti arrivati a Pontebba in bicicletta!
  • 20.30 – gran finale e serata in musica con concerto di sax organizzato dalla Banda del Santuario

TASTE THE BORDERS – Festa delle eccellenze agroalimentari nelle terre di confine
Tipologia evento: Sagre e Feste
Regione: Friuli-Venezia Giulia
Dove: Pontebba (Udine)
Data inizio evento: 27/07/2015
Data fine evento: 28/07/2013
Orari: dalle 17.00 del 27/07/2013 alle 24.00 del 28/07/2013
Ingresso: gratuito
Organizzazione evento: Pro Loco Pontebbana
Informazioni: Tel. +39 0428.90693 – Fax: 0428.90693
E-mail: prolocopontebba@virgilio.it
Sito web: http://www.tastetheborders.eu




Provincia: